Novità Ecobonus 2018 | Edilcasa

Filed in News by on 30 gennaio 2018

Tra i bonus per la casa previsti dalla Legge di Bilancio 2018, l’Ecobonus 2018 conferma gli incentivi per i lavori di efficientamento energetico. Sono previste, infatti, le detrazioni per la realizzazione di lavori che favoriscono il risparmio energetico delle nostre case.Gli incentivi sono in vigore dal 1° gennaio 2018 e sono previsti fino al 31 dicembre 2018.

Vediamo, nello specifico, cos’è e come funziona la detrazione prevista dall’Ecobonus.

Incentivi fino al 65% per i lavori sulle singole unità immobiliari.

La detrazione Irpef e Ires che interessa le singole abitazioni passa dal 50% al 65% e riguarda le spese realizzate per lavori di riqualificazione energetica.
Questi interventi devono essere eseguiti per ridurre del 20% il dispendio annuo di energia o per realizzare lavori di isolamento di strutture opache orizzontali o verticali (DM 11 marzo 2018).

Rientrano nella detrazione del 65% i seguenti interventi sugli impianti:
– Installazione di scaldacqua a pompa di calore in sostituzione dei tradizionali.
– Installazione di caldaie a condensazione classe A con sistemi di termoregolazione di ultima generazione, in sostituzione di tradizionali impianti di climatizzazione.
– Installazione di pannelli solari per produrre acqua calda.
– Dotazione di dispositivi multimediali per il controllo degli impianti da remoto, sia per il riscaldamento degli ambienti che per la climatizzazione e per il riscaldamento dell’acqua.
– Acquisto e messa in opera di micro-generatori con l’obiettivo di sostituire quelli già esistenti. Il tetto massimo della detrazione è di 100mila euro e il risparmio energetico dev’essere almeno del 20%.

pannelli-solari-ecobonus-2018-edilcasa

Altre detrazioni al 50% per le singole unità abitative.

Per le seguenti misure di riqualificazione energetica domestica, l’incentivo è pari al 50%:
– Acquisto e installazione di infissi e finestre.
– Acquisto e installazione di tende, scuri, frangisole e altri dispositivi di schermatura solare.
Caldaie a condensazione classe A.
– Impianti di caldaie a biomassa.

Certificazione-AAA-ecobonus-2018-edilcasa

Ecobonus condomini: detrazioni fino al 75%.

Grazie all’Ecobonus 2018 i condomini saranno incentivati ad attuare migliorie energetiche all’intero edificio, tra cui la coibentazione delle pareti esterne tramite la realizzazione di facciate ventilate o isolamenti a cappotto.

Le detrazioni per i condomini che eseguono lavori di risparmio energetico partono dal 50-60%. Sono calcolate in base all’entità degli interventi svolti e alla riduzione effettiva del dispendio energetico ottenuto.

Si potrà arrivare a ottenere la detrazione del 70% se i lavori interesseranno almeno il 25% dell’involucro edilizio (cappotto termico), o del 75% se le prestazioni energetiche raggiungono le soglie medie stabilite dal DM 26 giugno 2015.

Nello specifico, questi sono i lavori che possono determinare la detrazione fino al 75%:
– Lavori di miglioria sugli involucri degli edifici, con l’obiettivo di ottenere una diminuzione della trasmittanza termica U. I lavori possono interessare le strutture opache verticali (cappotto termico), le strutture opache orizzontali (pavimenti e coperture) e le finestre.
– Lavori di riqualificazione generale di edifici già esistenti che permettono di raggiungere livelli di risparmio energetico stabiliti nelle specifiche tabelle del DM 26 gennaio 2010.

Ecobonus per i condomini delle zone sismiche: detrazioni fino all’85%.

Gli immobili condominiali localizzati nelle zone sismiche 1,2 e 3 potranno ottenere detrazioni fino all’85%. Per ottenere la detrazione, i lavori di riduzione di rischio sismico devono avere come obiettivo anche il risparmio energetico (es: costruzione di dissipatori).

Per maggiori informazioni sull’Ecobonus 2018, vi invitiamo a consultare la pagina di Edilportale. Per la richiesta di preventivi su lavori di riqualificazione energetica, vi preghiamo di contattarci attraverso il form dedicato sul nostro sito.

Tags: ,

Comments are closed.