Isolamento Acustico: perchè è importante e come realizzarlo

Inserito in News, Ristrutturare da il 15 Giugno 2020

Quando si parla di isolamento di un’abitazione si pensa subito all’isolamento termico, ma non è la temperatura l’unico agente esterno che può turbare il comfort della tua casa.
I rumori sono diventati un sottofondo costante della nostra vita e proprio per questo l’isolamento acustico è un fattore determinante per il nostro benessere, tanto

che se ne è occupato anche il legislatore, stabilendo con il DPCM 5/12/97 le prestazioni minime di isolamento acustico che ciascun edificio deve avere a seconda della sua funzione.
Ma perché è così importante, e come si fa a isolare acusticamente una stanza?

Isolamento acustico: perché è così importante?

Dai clacson al costante rumore dei motori per strada, dalle incessanti voci dei vicini al passo non proprio leggiadro dell’inquilino del piano di sopra. I rumori ci rincorrono senza fine, tanto che ormai non ci facciamo più caso, giusto? In realtà, il nostro sistema nervoso la pensa un po’ diversamente.

Lo stress acustico è infatti una problematica sanitaria ormai comprovata che può portare a disturbi del sonno, ma anche del sistema cardiocircolatorio.
Un recente studio dell’OMS ha analizzato gli effetti degli “inquinanti acustici” sull’uomo, trovando che le persone sottoposte abitualmente a rumori oltre i 60db hanno un 40% in più di probabilità di incorrere in ictus e aneurismi.

L’isolamento acustico non è quindi solo una questione di comfort ma di vero benessere fisico ed è quindi fondamentale realizzare un buon lavoro con la propria casa, rivolgendosi a veri esperti del settore.

Come isolare acusticamente la tua casa

Stabilito che isolare la tua casa è una parte fondamentale del tuo benessere fisico, è necessario capire cosa si intende per isolamento acustico e quindi come si può realizzare.

Il suono è composto da onde che si propagano da una fonte nello spazio mettendo in agitazione le particelle. Quando foam-acustico-isolamento-casa-studio-edilcasale onde sonore incontrano un ostacolo solido (come le mura di casa) lo attraversano solo in parte, mentre le altre sono assorbite o riflesse dall’ostacolo stesso.

Questi due tipi di comportamenti definiscono i due tipi di materiali isolanti che si possono avere.

  • Materiali fonoisolanti
  • Materiali fonoassorbenti

Isolamento acustico con materiali fonoisolanti

I materiali fonoisolanti sono quei materiali che riflettono le onde sonore e per questo sono ideali per isolare acusticamente una stanza o una casa dai rumori provenienti dall’esterno.
Questi materiali, infatti, faranno letteralmente rimbalzare le onde sonore che si disperderanno nell’ambiente esterno senza riuscire a superare l’ostacolo.
I materiali fonoisolanti più utilizzati sono il piombo (utilizzato soprattutto in passato) e la gomma, più leggero, ecologico e con un miglior rapporto costi/benefici.

Isolamento acustico con materiali fonoassorbenti

Come suggerisce il loro stesso nome, i materiali fonoassorbenti sono quei materiali che assorbono le onde sonore, non lasciandole propagare oltre.
La loro efficacia nel bloccare le onde sonore è misurata dal coefficiente di fonoassorbimento. Questo coefficiente ha valori compresi tra 0 e 1, dove 1 è uguale ad un assorbimento totale delle onde sonore e corrisponde quindi al materiale perfetto.
I materiali fonoassorbenti sono materiali porosi, generalmente di origine minerale come la lana di roccia o la lana di vetro, e assorbono le onde sonore trasformando la loro energia in calore, offrendo quindi anche un ottimo isolamento termico, oltre ad un eccellente isolamento acustico.
Grazie a queste caratteristiche e alle loro qualità ignifughe e di resistenza a umidità e muffa, lana di roccia e lana di vetro vengono spesso utilizzati nella realizzazione di cappotti esterni.
Fondamentale è anche, ovviamente, selezionare materiali di qualità. Tra i migliori isolanti in lana di vetro, c’è sicuramente Saint-Gobain Isover Clima34 G3, realizzato con almeno l’80% di materiali riciclato. Per impieghi sanitari o dove è necessario un alto livello di igiene il più indicato è invece Ecophon Hygiene Advance Wall C3 di Saint-Gobain ECOPHON, mentre altri prodotti molto validi possono essere:

• Isover arena 31 e 34 e Isover T-100, pannelli isolanti in lana minerale

• Isover Climabac pannelli termoisolante in lana minerale

Come isolare acusticamente la tua casa

Una volta comprese le caratteristiche dei vari materiali isolanti, è importante ricordare che per isolare acusticamente una stanza non è sufficiente l’inserimento di un pannello in una parete, è necessario realizzare un lavoro completo. L’isolamento acustico va pensato come un sistema che avvolga la stanza o l’abitazione, in modo che le onde sonore non trovino punti da cui passare.
La soluzione migliore sarebbe quindi lavorare su un’abitazione non ancora finita, costruendo l’isolamento acustico a partire dalla scelta dei materiali edili migliori, per poi inserire un sistema stratificato di materiali fonoisolanti e fonoassorbenti.
Questo tipo di lavoro può ovviamente essere realizzato a posteriori, ma è fondamentale rivolgersi a dei professionisti qualificati come quelli di EdilCasa per selezionare i migliori materiali e per realizzare un lavoro a regola d’arte.

Tags: , , , ,

Comments are closed.

Visita il sito